+39 070 304098
+39 349 7203465

Depilazione laser

Depilazione laser

Depilazione laser: come funziona

La depilazione laser, conosciuta anche come epilazione progressiva, è un metodo di rimozione dei peli che ne rallenta la formazione impedendone la ricrescita fino ad eliminarli definitivamente. Questo trattamento è sempre più richiesto sia da donne con eccessiva peluria sul viso o sul corpo, sia da uomini che richiedono la riduzione dei peli sul dorso e sulle gambe per motivi sportivi o per seguire i moderni canoni estetici.

epilazione laser: Come funziona?

La metodica si basa sul moderno concetto della fototermolisi selettiva: in base alla lunghezza d’onda del laser utilizzato, la luce interagisce prevalentemente con la melanina, danneggiando selettivamente il bulbo pilifero . La depilazione laser è un trattamento di precisione che deve essere effettuato dal dermatologo di fiducia, il più indicato a capire in base al vostro fototipo ed alle caratteristiche della vostra pelle quali precauzioni adottare e che tipo di risultati si possono ottenere. Per accrescere l’efficacia del trattamento, il/la paziente deve radere la zona almeno 24 ore prima dell’intervento. E’ sconsigliato l’utilizzo di ceretta che asporterebbe il bulbo del pelo, vero bersaglio del laser.
Solo i peli in fase attiva (anagen) possono essere distrutti. Per tale motivo saranno necessari più trattamenti, a distanza di sei-otto settimane l’uno dall’altro. Il numero delle sedute varierà a seconda della sede corporea e delle caratteristiche dei peli. Per la zona bikini, il viso e le ascelle mediamente sono necessarie tra le 4 e le 7 sedute. Per le gambe e le braccia i tempi sono maggiori. Una volta terminata la fase acuta di trattamento il dermatologo può consigliare una-due sedute annuali di mantenimento.
L’efficacia del laser sarà maggiore in presenza di peli grossi e scuri, minore per peli chiari e sottili. Alla fine delle sedute di trattamento si stima che circa il 90% dei peli non presenta ricrescita, ed i pochi peli residui appaiono più sottili.

è importante escludere l’assunzione di farmaci potenzialmente fotosensibilizzanti, che esporrebbero alla possibilità di piccole ustioni superficiali della cute. L’assunzione di tali farmaci rappresenta una controindicazione assoluta al trattamento.
Risulta fondamentale che il/la paziente non si sia esposto/a all’azione dei raggi ultravioletti da almeno un mese: le sedute possono essere opportunamente interrotte durante i mesi estivi per essere riprese circa uno-due mesi dopo l’ultima esposizione solare.
Durante il trattamento il senso di bruciore è notevolmente attenuato grazie all’utilizzo di uno specifico strumento che raffredda la zona dove si effettua l’applicazione del laser. In ogni caso il fastidio scompare rapidamente nel corso di alcuni minuti.

Durante le sedute laser sia gli operatori che i pazienti devono usare occhiali protettivi

La depilazione laser non comporta particolari effetti collaterali tranne il comune arrossamento iniziale; tuttavia, se condotta da personale non specializzato, è possibile che si evidenzino lesioni cutanee, vesciche o macchie. In tal caso è bene consultare uno specialista dermatologo per minimizzare il prima possibile tali eventi avversi prima che residuino esiti permanenti .

Epilazione definitiva: quando funziona?

Esistono diversi fattori che influenzano la riuscita e la durata del trattamento di epilazione laser. Tra questi si riscontrano:

  • Le fasi di crescita del pelo (meglio peli in crescita)

  • Il colore del pelo (meglio peli scuri che chiari)

  • La diversa profondità dei follicoli

  • La zona del corpo da trattare

IL dermatologo è lo specialista della pelle che meglio riesce a quantificare queste variabili e la loro incidenza sulla riuscita dell’epilazione.

Laser o luce pulsata?

Sia il laser che la luce pulsata sono trattamenti basati sulla foto-termolisi selettiva, dove l’energia assorbita dal bulbo del pelo si trasforma in calore surriscaldandolo ed eliminandolo lasciando inalterato il tessuto circostante. Il laser risulta essere maggiormente preciso e selettivo della luce pulsata ma per sua caratteristica richiede più sedute di quest’ultima.

I trattamenti laser di epilazione definitiva devono essere condotti da specialisti in grado di svolgere un’accurata anamnesi pre-trattamento sul fototipo di pelle trattata, la presenza di patologie concomitanti e la densità pilifera.

Occorre ricordare che i centri estetici sono soggetti all’applicazione del Decreto Legislativo 110/2011 confermato dal D.L.206/2015 che vieta loro di usare laser medicali superiori alla classe 3B. L’apparecchio laser impulsato, progettato e costruito per l‘impiego nel settore estetico e opportunamente defocalizzato esclusivamente per i trattamenti di depilazione, deve avere uno spot maggiore o uguale a 10mm, con densità di energia non superiore ai 40 J/cm2 e lunghezza d‘onda compresa nell‘intervallo fra 800 e 1200 nm.

Depilazione definitiva uomo

La depilazione laser viene frequentemente richiesta dagli uomini che presentano una fitta peluria sulla schiena, sulle braccia e sul torace con peli scuri, duri e spessi. Questo fenomeno, molto diffuso soprattutto al Sud e nei fototipi scuri, è a volte fonte di imbarazzo e disagio.

La pelle degli uomini risulta più spessa di quella delle donne poiché è maggiore la massa muscolare. I peli tendono ad essere più robusti e spessi. Si possono raggiungere risultati permanenti con maggiori sedute rispetto a quelle richieste nelle donne per cui lo svantaggio di questa tecnica per gli uomini è la necessità di maggiore costanza e regolarità nel percorso.